Vedi Messaggi | Scrivi Messaggio

Ci sono 2975 messaggi in 298 pagina/e

07/07/2011 09:33:25 Voto:
[Francesco]Conducendo un suo compagno, che aveva molto amato, in una località fuori mano, gli diceva di avere scoperto un grande e prezioso tesoro.

Spesso lo conduceva in una grotta, presso Assisi, ci entrava da solo, lasciando fuori l'amico, impaziente di impadronirsi del tesoro.

Francesco, animato da un nuovo straordinario spirito, pregava in segreto il Padre; però non confidava a nessuno cosa faceva nella grotta, Dio solo lo sapeva, e a lui incessantemente chiedeva come impadronirsi del tesoro celeste.

[FontiFrancescane1409]
Leggenda dei tre compagni  IP:79.22.75.122 http://

06/07/2011 22:44:34 Voto:
mi chiamo alessandro sono di ferrara,ho 35 anni,telefono3208979618.Lavoravo come
supplente presso scuole,faccio assistenza malati e ora lavoro alla ausl come impiegato,anche se con un piccolo contratto
.Da 1anno e mezzo circa anni ho iniziato un discernimento spirituale,facendo
poi ritiri ad assisi i e ritiri spirituali a presso monaci che conosco da anni.Vi scrivo
perche'mi piacerebbe potervi conoscere.Vorrei vivere,donarmi al Signore ma quel che
sento e cerco e' di viverlo in una realta'di forma evangelica pura:voglio vivere il
vangelo pienamente,viverlo con assoluta forza e
dedizione.Poverta',preghiera,incontri con le persone,donarsi al prossimo,portando
la Parola del Signore,sono condizioni per me di privilegio che il Signore dona a
noi tutti suoi figli e che vorrei vivere.La mia scelta e' di seguire Gesu',anche se
la via e' stretta.La spiritualita' di S.Antonio abate,di S.Francesco,di San
Benedetto,di Madre Teresa di Calcutta e Santa Teresina,mi han vestito infinitamente.Nella passione
del Signore,la via crucis,il volontariato,il sentirsi piccoli e servi,nella croce e
in Maria ho trovato me stesso e come figlio di Dio.Ho sentito cosi' forte la Sua
voce che non posso non ascoltarlo.Da misero e piccolo mi son chiesto cosa voleva da
me il Signore:io nn posso dargli nulla di prezioso!Poi ho pensato:posso dargli la
mia vita.Lui e' la perla e il tesoro piu bello e piu grande.Ora,accesasi la
lampada,nn posso piu’ nasconderla sotto il letto,anche se spesso ho difficolta'.Ho
compreso che Egli m ama e m ha amato da sempre,donando se stesso con umilta’
,carita’ ed amore infiniti,e per salvarmi dal pec***o.Gesu' ha dato e da' ogni
giorno la sua vita per noi,per farci uscire dal pec***o,nn posso che sentirmi
piccolo di fronte a lui presente sul trono di sofferenza e umilmente amorevole e
obbediente..Gesu' m ha offerto la salvezza e m dce di darmi nel quotidiano
impegno,nella sua sequela come cristiani,mentre io sono
incerto,pauroso,misero,trovo spesso faticoso l''affrontare la vita,sopportando e
pazientando con difficolta'.Dentro me nn trovo e nn sento cosa piu bella che
donarsi al Signore e agli altri:le mie piccole opere,se c sono,finiscono nel
pec***o che m fa inabissare nel mondo,cecando consolazioni terrene,condite anche da
sentimenti di egoismo e possessivita'.Mi chiedo,dov'e' il regno di Dio?Beato chi
accoglie il Signore nel suo cuore e si lascia trasformare in un uomo nuovo,a Sua
immagine.So che nn devo girarmi e rigirarmi nel passato,ma cercare Dio solo e
fidarmi di Lui;solo cosi' mortifichero' il male e i timori.Vorrei donarmi al
Signore,giorno per giorno dando il mio
piccolo dono ghe Egli m ha dato.Penso spesso
e nella preghiera a questa mia condizione:emotivita' estrema verso i misteri di
Dio,attratto dalla Sua voce meravigliosa,nn riesco a cernire e ***alogare i legami
presenti attorno a me.Mi sento a volte di nn avere una identita' vera,perche' vado
da una parte all'altra e il sacrificio che ognuno di noi,comunque deve fare nel
vivere pienamente il Signore,io nn rispondo o rispondo in parte..Mi consola che Dio
mi ama e lo ha fatto da sempre;so che per me vuole il meglio e il bene:solo per
questo da una parte mi sento egoista e dall'altra sento che nn c'e' cosa piu dolce
e bella che esser suo figlio e strumento modellato al suo amore e volere.Come nel
salmo,ogni giorno vado bagnando il mio giaciglio,perche' m sento misero e
pec***ore:non c'e' giorno che nn soffra per i miei pec***i.Non voglio gettar la mia
vita come sto facendo ora,34 anni passati e anche se chi mi conosce mi dice che le
sofferenze trascorse hanno formato L'alessandro che vive ora,sono sempre,troppo
legato al passato e alla ricerca di affetti che consolino e sorreggano le mie
fragilita' del cuore.Pianto e lamenti mi accompagnano:sofferenza nel ricordare
Cristo nella sua passione,desiderio di far qualcosa e lamento per mie
passivita'..C'e' chi dice che il pianto e' una grazia,che e' riconoscenza della
propria condizione e manifestazione di Dio nell'intimo:come vorrei che le celle del
mio cuore fossero pronte e preparate per ricevere il mio Signore.Mi chiedo quanto
amo e in quale misura Dio c giudichera':ho scoperto,seppur nelle mie incoerenze,che
incontriamo Cristo in base a quanto usciamo da noi stessi,abbandonandoci e
lasciandoci riempire dal Divino Amore e c doniamo pienamente affidandoci a
Lui.Vorrei fare il bene,lo conosco e poi faccio il male;mi dico:ma Dio non mi sta
chiamando,e' solo perche' mi sentivo solo e mi son appoggia.Voglio provare prima a
vivere bene nel mondo e per poi vedere e decidere dove sto meglio?Voglio vivere
nell'ozio?Questo che sto vivendo ora credo anzi sia ozio,ozio di tristezza che mi
blocca in ogni mia azione e pensiero.Perche' se quotidianamente non prego e non sto
solo con Dio,mi sento mancare?Nei miei discorsi parlo quasi esclusivamente di
Dio:mi sto allontanando sempre piu dalla vita fatta di piaceri e
superficialita':penso quotidianamente all'amore,alla sofferenza,alla morte,alla
vita delle persone:nella preghiera mi sono accorto che si sta facendo sempre piu
spazio i riferimenti agli altri,escludendo me..Sogno Dio in mezzo alle genti
accarezzate dalla Verita' e dall'amore.Prego lo Spirito Santo che mi conceda il
perdono e la grazia,portandomi alla radice dell'Amore..Ma io m sento un nulla.Mi
sento di peso a me stesso in questa mia attuale vita,avevo forse avuto timore a
rispondere al Signore e anche purtroppo i fatti della vita(poverta',problemi
affettivi,morte di mamma,malattia,miei timori di nn farcela)m facevano e fanno fare
1passo avanti e2indietro,era come un fuoco che ardeva ma nn consumava.Vorrei
esprimere a tutti quel che sento,quanto Dio c ama e quanto dobbiam amarci l’un
l’altro,come in una missionarieta' universale.Io m sento pieno d vergogna perche’ a
volte faccio fatica a portare le piccole croci quotidiane,mentre Gesu lha portata
con amore,pazienza,generosita',donandosi gratuitamente,dimostrando anke come noi
dobbiam comportarci.Noi vogliamo mangiare il pane della vita ma nn bere il calice
della passione;e invece lo sguardo di Gesu’ crocifisso e umiliato m fa
tremare,piangere,amare:prego che umili le mie impurita' e il mio orgoglio facendomi
docile ai suoi richiami,questo e' cio che chiedo.Ma io lo amo ,anche ora mentre
scrivo m scendono le lacrime e vorrei offrirmi a Lui ,perche’ Lui mi basta.Nelle
mie preghiere quotidiane mi da' forza,e con la via crucis,da me amata
particolarmente,m immergo nei misteri della sua passione,del suo amore e sua vita.M
piace sentire la mia poverta' e piccolezza,altresi' nn e' facile riversarsi
nell'accettazione della sopportazione del male,ma fissandomi sul crocifisso prego
che mi doni cuore e fede pura,che nn m lamenti nelle avversita'.Credo d'aver
conosciuto Gesu'nelle sofferenze altrui:da piccoli gesti spontanei delle
persone,dal donare il mio tempo e cuore e entrando in comunione coi bisognosi,ho
compreso che ogni uomo e’ una emanazione d Dio.Vivere in comunione con le
sofferenze altrui per amore di Gesu'm ha fatto si di tornare a Lui..,anzi e' lui
che mi ha accolto tra le sue braccia..,e vedere il Padre.Se penso che il mio sogno
da piccolo era d fare il missionario,sorrido:forse nn era solo un pensiero d
giovane o filantropo.Son stato volontario a capoverde,in kenia e
senegal,all'ospedale,e ora in parrocchia non appena posso. Ma vita,le debolezze,i
problemi familiarila mancanza di affetti,la morte d nonna che mi ha
cresciuto,ammalatasi di alzaimer e poi io lho accudita tra tante difficolta',che
per me era la mia mamma,il dover crescere,lavorare presto,nel mentre facevo le
magistrali,perche' poveri,una storia di fidanzamento,le mie timidezze e
fragilita’m han dirottato in un ozio di tristezze,cambiando e opprimendo a volte le
mie riflessioni.Quale sia la mia scelta,riconosco che e' dura e in salita sempre:il
pec***o e il male son sempre dietro l'angolo:questi m vuole incantare.Solo la fede
e l'amore verso Dio e' la rinascita e risalita di noi pec***ori e ad ogni mia
caduta Lui e' li' a prendermi..M sono chiesto:cos'e' l'uomo senza Dio?Ricchi sono
quelli che custodiscono Dio nel cuore.Con valori come la
castita',carita',umilta',poverta'.giustizia,amore,pazienza,fede,pace possiamo
sperare nella Sua misericordia e nella santita'e vivere in un mondo e modo
migliore.Nonna era devota alla Madonna,e a santa Rita;sua sorella che ha aiutato ad
allevarmi era una laica consacrata,entrambe mi han trasmesso una cristianita' credo
vera,che poi comunque e' da far germogliare ,perche',s sa,nn e' oggetto di
tramandazione.Le frasi che mi colpirono:vendi tutto cio che hai,dallo ai poveri e
fatti un tesoro nei cieli e seguimi;io sono il pane chi viene a me non avra'piu'
fame;se il chicco nn muore nn produce frutto ma se muore vive;avevo fame e m avete
dato da mangiare..,chi lascera la propria casa,famiglia.,ricevera' gia in questa
vita 100 volte tanto.Maria,madre di Gesu' e madre nostra mi ha incantato con il suo
fiat,umilta' e dolcezza,scuotendomi e facendomi pensare molto alla Fede e Amore
veri.Non nascondo ke spesso la invoco anke a voce sentita.Queste,m han dapprima
affascinato,fatto pensare e cercare,poi risvegliato dal mio assopimento,e
assaporato quanto e'meraviglioso avere un Padre,sempre presente,che mi ama e
esserne i figli.Sto cercando sempre piu d allontanarmi dalla vita di piaceri,ozio,cerco un
atteggiamento di raccolta interiore ed esteriore,di preghiera, di aprire il cuore
al Signore ,ascoltandolo ogni momento anche se nn e' facile e spesso cado neil pec***o,essendo un grande pec***ore.
Nel lavoro e nel quotidiano cerco di tendere la mano alle persone;
il donare quasi tutti i miei vestiti e oggetti e
dove austerita',preghiere e letture sono in primo piano.La domenica ospito a pranzo
qualche senzatetto,mi sembra di aver accanto Gesu',arrivando al culmine che e' per
me l'eucarestia,di questi m sento ogni giorno inebriare e vestire,piangendo
d'amore.Mi sento infastidito dalla realta' falsa,che da' miraggi e desideri che
con un soffio di vento scompaiono.Mi manca il respiro,sento il bisogno di dedicarmi
a Dio completamente,dove la mia vita sia scandida dal suo amore e dal suo richiamo
che e' sorgente di vita e di respiro.Lui rimane per sempre.Certamente l'abito nn fa
il monaco,perche' bisogna essere ogni giorno circoncisi di cuore e fare la volonta'
del Signore.Gesu' ha vinto la morte e il pec***o e questo ogni giorno cerco di
farmelo da esempio.Che Gesu' renda la mia anima spoglia di pec***i e piena di
Lui,che possa unirmi e rendere piu leggero la croce che porta per noi e portare la
mia e di chi ha bisogno.Mi rifugio in Dio,nelle sue braccia,colme di amore e
misericordia,come un figlio ha bisogno della sua madre,pregando che accresca in me
la fede,l’umilta’,l'amore,facendomi il dono di seguirlo e lodarlo.Il Signore e la
preghiera son entrati in me nel mio intimo,grazie alla sua grazia.Cuore e anima
continuamente lo cercano.Ogni dì,fiumi d lacrime m innondano il volto,ma sono gioie,gioie
d'aver vicno il mio Dio ed essere nato come una seconda volta e questa seconda
rinascita voglio completamente offrirla a Dio e agli altri,che mi rimanga sempre
accanto col suo amore,perche' senza,nn m'interessa vivere,chiedo di dare anche
sollievo e amore,in nome Suo a tutti. Mi scuso di essermi dilungato,dovevo
esternare quel che sentivo.
Vi mando un grande abbraccio.Spero di sentirvi presto.
 alessandro italia IP:79.32.63.89 http://

06/07/2011 15:44:24 Voto:
Quegli occhi
che guardano i nostri
più che altri occhi,
che i nostri occhi guardano
più che altri!
Accese nostalgie
di antiche passioni!
Tutto è buio
nella lunga notte fuor che la loro luce.
I. R. Jimenez  IP:87.24.166.164 http://

06/07/2011 09:09:43 Voto:
Fra Domenico! Era "braaaaaaavo" che volevo scriverti e non "brovo"!....
come vedi ti seguono su pacebenemondo!
Auguri a te e fratelli per il Capitolo della viceprovincia cappuccina del Mozambico!
fra fra

fra fra  IP:79.5.95.176 http://

06/07/2011 08:58:52 Voto:
Sicuramente una preghiera a Dio affinché ti sostenga nelle opere "buone", fra domenico, donandoti un pensiero dalle Fonti.....la forza di Francesco!

"...non si turbò il fortissimo soldato di Cristo [Francesco] al pensiero delle lotte che lo attendevano, nè si perse d'animo davanti alle battaglie del Signore, che avrebbe dovuto combattere sulla terra.

Era davvero di un fervore unico....

Gli riusciva più facile compiere le cose più perfette che predicarle, poiché impiegava tutte le sue forze in opere sante".

[Fonti Francescane 483]
lena  IP:79.22.75.122 http://

05/07/2011 21:58:52 Voto:
Brovo, fra Domenico! Auguri! Ce la farai!
fra fra
fra fra  IP:79.5.95.176 http://

05/07/2011 14:55:31 Voto:
Stamattina ho un incontro molto importante per il futuro del piccolo ospedaletto che stiamo costruendo nel quartiere della discarica! Chiedo preghiere intense a tutti quanti voi! Grazie! Dio vi benedica!
fra domenico maria mirizzi!!!!!!!!!
......condivisione.........  IP:87.24.166.164 http://

05/07/2011 09:47:03 Voto:
....non ho partecipato a "Famiglie in rete"....pec***o....ma sono di un altro posto! x cui.....!

però mi piace comunicare ai partecipanti all'evento ke nelle immagini, nelle didascalie, nelle parole ***echetiche e nell'aiuto psicologico proposto

si "legge" la carezzevole mano di Dio ke ancora in rapporto di Alleanza con le sue amate creature, si allarga nella loro comprensione umana, liberando suggerimenti e braccia tese gli uni verso gli altri

.....affinké si crei una resistente "rete" come quella dei pes***ori del lago di Tiberiade!

"Fede e Ragione"....sempre attuale e sempre illuminati nel loro congiungimento da Colui ke ci vuole nella libertà e nella consapevolezza, in cammino di Amore!
gioia con-vissuta...!  IP:79.22.75.122 http://

04/07/2011 12:14:40 Voto:
Signore Gesù
vengo perché ho bisogno di te,

...quando riuscirò a fare spazio,
solo allora Tu potrai venire
da me e ceneremo insieme.

Bisogna che io faccia spazio
nella mia vita
e quelli che Tu mi hai affidato
dove li mando?

....Tu hai detto
chi non lascia....

e allora....chi devo lasciare?

Signore,
dimmi solo ciò che vuoi
e fai di me ciò che vuoi
nel modo che vuoi. Amen!

[fra Matteo Valerio]
lena  IP:79.22.75.122 http://

01/07/2011 08:31:17 Voto:
Si può essere Re soltanto se abbiamo sacrifi***o la nostra vita come agnelli innocenti. Cristo è re perchè ha saputo essere Agnello e così ha infranto le ***egorie del servo e del padrone: anche in tal modo possiamo sentirLo dentro di noi come Luce del mondo
"Gocce di luce"  IP:87.24.166.164 http://

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298

Developed by: ASPJar.com