Vedi Messaggi | Scrivi Messaggio

Ci sono 2975 messaggi in 298 pagina/e

04/06/2009 12:56:56 Voto:
Ecco il Dio in cui voglio credere.Un Padre che,dall'inizio della creazione,ha steso le sue braccia
in una benedizione misericordiosa,non forzando mai nessuno, ma aspettando sempre:Non
lasciando mai cadere le braccia per la disperazione, ma sperando sempre che i figli tornino per poter dire loro
parole d'amore e lasciare che le sue braccia stanche si posino sulle loro spalle.
Il suo unico desiderio è benedire.
Buon giorno fra fra
Ofsconamore  IP:82.89.51.13 http://

04/06/2009 12:06:13 Voto:
Ci sono pure altri animali che fan grande l'umanità di oggi,specie in Italia,,i mjali ei pecoroni,un vero e proprio macello che si vede.E i lupi ballano...
 onofrio giovinazzo IP:87.7.1.235 http://

04/06/2009 08:41:53 Voto:
Ho una grande gioia nel cuore, una gioia di Dio tutta mia, allora ho voglia di invocare su tutti noi suoi figli, la Benedizione di Dio, quella ke donava Francesco, "il semplicione, l'innamorato dell'Amore":
"Il Signore ci benedica e ci custodisca,
mostri a noi il suo volto
e abbia misericordia di noi.
Rivolga verso di noi il suo sguardo
e ci dia pace.
Il Signore ci benedica.Amen!"
...una dolcezza mattutina!!  IP:87.11.25.236 http://

04/06/2009 07:41:03 Voto:
Perciò l'umiltà e la sapienza dei santi viene paragonata a quattro piccoli animali,che sono più saggi dei sapienti del mondo:le formiche,gli iraci,le cavallette e la tarantola.
carmela  IP:93.43.165.98 http://

03/06/2009 17:51:27 Voto:
Io cosiglierei la carità,si,in teleisione ne siamo pieni,bella cosa. Ciò che doveva fare uno stato avendo la chiave della chisa.IAO proporrei una carità,uno e quando piu' possiamo alla cultura ,visto che è uno di tutti i malus di questo mondo.Il resto è tutta una cari***ura,e che dd'ura. Questo se non si pratica è che chi ci comanda la sa lunga del fatto della cultura...NO,,,,
 onofrio giovinazzo IP:82.57.29.37 http://

03/06/2009 17:00:06 Voto:
Perkè i santi hanno tanto amato fare il ***echismo?

Se nn perkè avevano l'impressione ke "spremendo" il senso delle parole ke ttt possono comprendere, si deve giungere a quel "succo" ke nutri sia i vecchi ke i giovani, e

...i vecchi forse ancor di più perkè nella prima età non si sa quel "ke si sa"?

...spremendo il senso delle parole si può giungere al succo, dove conoscenza ed emozione si incontrano, si conoscono, si relazionano, si progettano...

e quando la danza inizia ke nn si capisce più ki è il cavaliere e ki la dama!!!!
Unaofs***  IP:82.89.51.13 http://

03/06/2009 16:56:10 Voto:
E' una grande gioia poter dare un nome alle cose.

"Felice ki le cose kiamare sa per nome,
come già fece Adamo in mezzo ai 4 fiumi".

Questa gioia...deriva dal fatto ke il discernere è un piacere dell'intelligenza.

Lo studio delle parole...è quello ke fa maggiormente riflettere.
ciao.ciao  IP:82.89.51.13 http://

03/06/2009 16:50:20 Voto:
"Signore Gesù Cristo,
...fà ke io ti riconosca in quel punto inviolato nelle profondità del mio cuore in cui tu dimori e mi guarisci.

Fà ke io ti sperimenti in quel centro del mio essere dal quale tu vuoi ammaestrarmi e guidarmi.

Fà ke io ti conosca come un amorevole fratello ke nn mi imputa nulla, ma ke vuole stringermi nel suo tenero abbraccio.

So quanto sia grande la mia resistenza, quanto rapidamente io scelga le tenebre anziké la luce, ma so anke ke tu continui a kiamarmi alla luce, dove posso vedere nn soltanto i miei pec***i ma anke il tuo volto misericordioso.

Sii con me in ogni ora delle mie giornate...affinké io possa essere x i miei fratelli...un vero segno di speranza: nn x quello ke sono, ma a causa di ciò ke Tu fai in me".
Henri J.M.Nouwen  IP:82.89.51.13 http://

03/06/2009 08:14:23 Voto:
Ti vorrei consigliare di nutrire assiduamente nel tuo cuore un ardente desiderio di vita di penitenza vera,e di non curarti di regolare a modo tuo le tue azioni,ma piuttosto di stare alle virtuose tradizioni di chi prima di te si è santifi***o nelle fraternità dei chiostri.
carmela  IP:93.43.167.37 http://

03/06/2009 04:26:38 Voto:
Gran pregar,gran dormire.Le vestali s'imboscavano al favolo tra gli ulivi.Olive d'oro divennero filanto,,le fanciulle eran belle e felice le coglievano cantando.Chi andava, chi veniva,come ad una festa,,ognuna aveva la su corba bionta in testa.Come,,su brulle scope di brughiera tanti frutti di seta a primavera.Cantavano come fanciulle innamorate.Paria il granaio, l'orto delle fate.
 onofrio giovinazzo IP:79.43.34.54 http://

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298

Developed by: ASPJar.com