Vedi Messaggi | Scrivi Messaggio

Ci sono 2975 messaggi in 298 pagina/e

04/07/2012 17:14:26 Voto:
Scusarsi non significa sempre che tu hai sbagliato e l'altro ha ragione. significa semplicemente che tieni più a quella relazione che al tuo orgoglio.
Fabio Volo  IP:87.24.166.164 http://

04/07/2012 08:04:42 Voto:
Ecco una cosa che mi sembra doveroso far notare.
Non potevi, Signor mio, racchiudere tutto in una parola e dire:
«Dacci, o Padre, tutto quanto ci è necessario»?
Per chi conosce tutto così bene, non sembra che occorra altro.

O Sapienza eterna! Per te e per tuo Padre questo sarebbe stato sufficiente; infatti così hai pregato nell'orto del Getsemani: hai manifestato la tua volontà e il tuo timore, ma poi ti sei rimesso alla sua volontà.
Ma poiché tu conosci, Signor mio, che noi non siamo sottomessi come te alla volontà del Padre tuo, era necessario che definissi bene le domande, perché potessimo vedere se ci conviene ciò che domandiamo, e astenerci dal chiedere qualora non ci sembrasse conveniente.

Perché noi siamo così fatti, che, se non ci viene dato ciò che desideriamo, con il nostro libero arbitrio rifiutiamo ciò che il Signore ci dà, si trattasse anche delle cose migliori. Infatti non vediamo di essere ricchi se non quando teniamo il denaro fra le mani.
S. TERESA D'AVILA, Il cammino di perfezione  IP:79.22.32.7 http://

03/07/2012 19:47:32 Voto:
Da oggi a Boroma...c'è un pozzo!!
Grazie a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questa meraviglia!!


fra antonio Giuseppe Triggiante
carmela  IP:93.43.146.244 http://

03/07/2012 08:53:39 Voto:
ciao Carmela,

attraverso le righe del tuo vissuto al corso di formazione nazionale mi tornano le belle esperienze che ho avuto il dono di vivermi anch'io negli anni precedenti in cui siamo state anche "compagne di viaggio".

Confermo quanto dici sulla bellezza e sulla utilità dello scambio nell'incontrarsi, con provenienze diverse, con atteggiamenti territoriali che portano il frutto di un lavoro di fede al servizio di Dio e dei fratelli e sorelle che ci vengono colla***i al fianco.

Arricchimento?
Sì, direi proprio di sì.
Tanti o pochi che si sia, c'è appunto quella diversità che diventa elemento interessante per chi è consapevole che il viversi e il raccontarsi nelle proprie difficoltà, nelle gioie e nelle caparbietà altro non può dare che una spinta ed un incoraggiamento ad andare sempre avanti, togliendo dal passato ciò che non ha dato frutto e cogliendo invece ciò che di buono ci si racconta.

Alla luce di quanto lo Spirito compie in quegli incontri così "allargati" comprendo e mi immedesimo nella tua emozione Carmela.

Grazie!
Ciao, Lena

Lena  IP:79.18.73.88 http://

03/07/2012 00:39:12 Voto:
Torno dopo due anni a partecipare all’incontro formativo nazionale dell’OFS.
Che emozione, rivedere Assisi con i luoghi tanto amati da Francesco e i tanti fratelli e sorelle,conosciuti negli anni.

Arrivati in tarda serata,dopo cena il primo incontro di preghiera sulla tomba di San Francesco.
Dal confronto con Francesco viene fuori in maniera netta la nostra fragilità e tutto ciò che ancora manca alla nostra quotidianità per vivere da figli di Dio.

Si consegna ad ogni formatore il Progetto Pastorale, come segno e impegno della ricerca del Dio vivente, ricerca che coinvolge insieme evangelizzatori e formatori.

L’intervento di Mons. Lauro Tisi, Vicario della diocesi di Trento sul tema: “La sfida dell’annuncio del Vangelo in un mondo che cambia: le attese della Chiesa e il ruolo dell’Ordine Francescano Secolare”.
Don Lauro ha letto il vangelo di Marco (3 vv.20).

I parenti stretti volevano portarlo fuori perché fuori di sé. Francesco è andato fuori di sé lasciando Gesù Cristo così com’era ,non lo ha adattato alle proprie esigenze.

In un mondo che cambia un credente non può non parlare in positivo.
Oggi che la casa non c’è più,ma c’è una tenda con 4 picchetti.
1) Il desiderio forte che hanno le persone di relazionarsi
2) “la gente non sa cosa fare”
Non hanno risposte né in politica,né in ambito associativo,economico, religioso.

3) L’ esperienza della vita: credere è stupirsi davanti a Dio e mettersi in gioco
La Chiesa è coinvolgimento della persona, la fraternità è coinvolgimento di tutti
sedotti da Dio.
4) La relazione umana : dopo aver conosciuto, conosci l’ombra , il fallimento, la fragilità . ma ci si può relazionare nonostante le ombre.
Abbiamo bisogno di una relazione più grande , aneliamo ad una speranza più grande che è Dio.. pane per le nostre relazioni-
Andate, cer***e Dio per quella strada che è Gesù Cristo, andate per l’oscurità c’è il perdono di Cristo.

Nel pomeriggio gli incontri per settori: Formazione, Presenza nel mondo, Missione, Famiglia, delegati Gi.Fra.

si ribadisce la necessità di “ricondurre la formazione ad un percorso sì unitario, ma attento al tempo stesso alle esigenze locali: l’obiettivo primario è rendere visibile una fede che deve tradursi in Testimonianza capace di coniugare la forma/azione in un processo in divenire che coniuga la fede in Dio, amato, condiviso e vissuto, attraverso le opere”. Il progetto è uno strumento che coinvolge:
la dimensione formativa, ovvero l’aspetto intellettivo che quotidianamente spinge a conformarsi a Cristo, nella sua sequela, illuminati da Francesco che, con la sua vita e la sua pedagogia ci mette di fronte a Cristo, povero e crocifisso che è il libro in cui i fratelli imparano il perché e il come vivere, amare e soffrire;
la dimensione pastorale che individua le scelte concrete, le iniziative da porre in essere, l’azione organica, e che, tenendo conto dello spazio temporale, attua il progetto stesso.
La promozione della famiglia, ambito prioritario nel quale vivere l’impegno cristiano e la vocazione francescana (CC.GG. Ofs art. 24). In grande maggioranza i francescani secolari partecipano alla vita di famiglia per lo più nello stato matrimoniale. È nella famiglia che essi sono chiamati a vivere la vocazione francescana secolare e a raggiungere la perfezione della carità, vivendo il Vangelo alla maniera di San Francesco di Assisi. Quattro i punti salienti della riflessione:
educarci per educare ad essere famiglia in famiglia;
educarci per educare ad essere famiglia in fraternità;
educarci per educare ad essere famiglia nella Chiesa locale e nella società;
educarci per educare ad essere famiglia per i giovani.
nella costruzione di una società più giusta e fraterna, nella solidarietà e nei progetti oggi particolarmente orientati alla missione e alla Giustizia, Pace e Salvaguardia del Creato (GPSC);
Obiettivo della Missione è l’impegno a vivere e realizzare progetti a favore egli ultimi: collaborazioni con le carceri; iniziative a favore dei ragazzi in situazioni di disagio; collaborazioni con le case famiglia; binario della solidarietà; mensa della carità.
Obiettivo di GPSC è tener viva la caratteristica del carisma francescano che, del rispetto della giustizia, della promozione della pace e della salvaguardia del creato, e anche delle scelte e testimonianze coraggiose ne fa uno specifico stile di vita.
Educarci ad amare la giustizia.
Educarci ad essere operatori di pace.
Educarci a rispettare ogni creatura.
La presentazione del sussidio annuale di formazione “Novità dell’annuncio e vita di fede”

Nelle intenzioni dei formatori nazionali, il testo deve essere uno strumento flessibile che possa arrivare al cuore delle fraternità in modo che tutti possano confrontarsi con la propria vocazione. Alcuni punti essenziali:

Nel cuore della chiesa. Una risposta agli orientamenti pastorali della chiesa. L’Ofs nella chiesa è chiamato a vivere l’anno della fede. Si parte dal documento porta fidei di Benedetto XVI. Il documento è presente in appendice al testo.
Mirare alla crescita integrale della persona. La formazione come evangelizzazione è questione di fede e di libertà.
Nella formazione rientrano anche le problematiche di carattere economico e sociale, politico e culturale.

I temi dei 5 capitoli

Il contesto della realtà e l’audacia di proporre la questione di Dio.
Per una nuova evangelizzazione: un percorso da attuare, una risorsa da amare.
Le varie emergenze edu***ive.
Missionarietà e formazione.
Attualità del francescanesimo e bene comune.
Il nostro compito – obiettivi

Conversione a mettere in atto e da prendere sul serio se vogliamo essere efficaci nell’annuncio l Vangelo.

L’unica cosa che si può testimoniare è la nostra esperienza di Gesù Cristo.

Il coraggio dell’evangelizzazione e la forza edu***rice nascono unicamente dall’incontro esperienza le e concreto con Gesù Cristo.

Io ho partecipato all’ incontro come delegata Gi.fra.

Non eravamo molti, perciò c’è stato un confronto attento e preciso.
L’OFS deve incrementare la comunione con la Gi.Fra, con un ascolto attento, una conoscenza reciproca, con una condivisione di progetti comuni.
Le fraternità OFS devono promuovere la vocazione giovanile francescana, curare la crescita umana e spirituale di ciascun giovane.
Ogni fraternità abbia l’animatore fraterno che condivida e collabori al progetto formativo proposto dalla gioventù francescana.
Il ministro nazionale in collaborazione con il presidente nazionale Gi.Fra sta prepando un documento che aiuti la relazione tra queste due componenti della famiglia francescana.


Partecipare a questi incontri significa sperimentare un cammino vissuto che va rinvigorito e arricchito dalle esperienze vissute da altri fratelli, che non si è soli , ma che si vive una comunione a largo respiro.

Un abbraccio a tutti

Carmela Gadaleta
.










carmela  IP:93.43.165.129 http://

02/07/2012 21:42:41 Voto:
" Anche se hai usato la spada contro un amico,
non disperare:
potete tornare ancora amici.
Se hai criti***o un amico a tu per tu,
non temere perché potete riconciliarvi;

invece se l’hai insultato con arroganza,
se hai tradito le sue confidenze
o l’hai attac***o a tradimento,
qualsiasi amico se ne andrà "
..............................​........... (Siracide 22,21-22) ......
carmela  IP:93.43.165.129 http://

02/07/2012 06:49:45 Voto:
Signore, sii la nostra pace, la nostra consolazione, la nostra speranza, perché ritroviamo la gioia di vivere nel Tuo amore, al servizio degli altri.
"gocce di luce"  IP:93.43.144.194 http://

27/06/2012 12:23:20 Voto:
JUVENTUS CLUB ANDRIA
25/06/2012 - BEN 314 BIGLIETTI VENDUTI. RACCOLTI 628 EURO

Ancora una iniziativa benefica ha visto protagonista il nostro club che grazie al contributo dei tanti associati, siamo riusciti a raccogliere la somma di 628 euro, frutto della vendita di ben 314 tagliandi (al costo di 2,00 cad.). Questi i risultati della lotteria benefica collegata alla 5^ Edizione del Memorial di calcio a 7 "Lorenzo Lomuscio". L'intero ricavato è stato consegnato sabato 23 giugno scorso, al Parroco della Parrocchia dei Cappuccini in occasione dell'inaugurazione del campetto, presso l'Oratorio Padre Pio, alla presenza di tantissima gente. Un piccolo gesto, il nostro, molto apprezzato dall'intera comunità parrocchiale che ha ringraziato il Presidente Nicolamarino, il tesoriere Pisani e il consigliere Leonetti intervenuti alla cerimonia inaugurale del campetto.

QUESTI I NUMERI VINCENTI:
1° PREMIO 146 TRASFERTA GRATUITA ALLO JUVENTUS STADIUM
2° PREMIO 169 MAGLIA UFFICIALE DELLA JUVENTUS FC STAGIONE 11/12
3° PREMIO 205 TESSERA SOCIO SEMPLICE JC DOC ANDRIA
4° PREMIO 34 T- SHIRT CELEBRATIVA TRENTESIMO SCUDETTO
5° PREMIO 200 T- SHIRT CELEBRATIVA TRENTESIMO SCUDETTO
6° PREMIO 2 T- SHIRT CELEBRATIVA TRENTESIMO SCUDETTO
7° PREMIO 255 T- SHIRT CELEBRATIVA TRENTESIMO SCUDETTO
8° PREMIO 287 T- SHIRT CELEBRATIVA TRENTESIMO SCUDETTO

Tutti coloro che sono risultati vincitori possono passare a ritirare il premio presso la sede del club la sera dopo le ore 20 o previo appuntamento telefonico chiamando il 320 620 94 45.


JUVENTUS CLUB ANDRIA  IP:79.5.95.176 http://

27/06/2012 08:30:20 Voto:
L'albero si riconosce dal suo frutto: così chi professa di appartenere a Cristo si riconosce dalle sue opere. E' meglio essere cristiano senza dirlo, che dirlo senza esserlo".
Sant'Ignazio di Antiochia  IP:93.43.147.198 http://

26/06/2012 07:33:55 Voto:
Noi conosciamo in parte, e in parte profetizziamo
ma quando la perfezione sarà venuta
quello che è solo in parte sarà abolito.

[S. Paolo]
1 Corinzi 13,9  IP:79.18.73.88 http://

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298

Developed by: ASPJar.com