I CONCERTI DELLA S. LORENZO - 5°

MEDITATIO  IN  PASSIONE  ET  RESURRECTIONE  DOMINI

30.03.15

La Santa Pasqua costituisce un irrinunciabile momento di riflessione e meditazione per ogni credente.

Per celebrare l’importante appuntamento liturgico, il 30 marzo 2015, nella nostra Chiesa di S. Lorenzo Da Brindisi a Taranto,

è stato eseguito dai maestri Antonio Andriulli al clavicembalo e Vincenzo Vitti alla viola da gamba e al violoncello, un suggestivo concerto sul tema

"Meditazione in musica in preparazione alla Pasqua: La Messa degli Apostoli".

Il programma si è articolato in due parti: la prima a carattere meditativo incentrata su brani scelti tra le composizioni di musica antica, adatte agli strumenti del clavicembalo e della viola da gamba.

In particolare, quest'ultimo strumento musicale è stato particolarmente apprezzato sia per la non comune presenza nelle nostre sale da concerto sia per l'inconfondibile timbro dolce e triste al tempo stesso.

Motivo di riflessione sono stati i brani proposti tratti dalla raccolta "Fiori Musicali" di Girolamo Frescobaldi;

composizioni liturgiche per organo suonate durante le messe solenni nel '600 e qui eseguite con i due strumenti antichi:

musiche dall'aura ascetica che ci hanno avvicinato al senso della Passione e della Resurrezione di Cristo.

La seconda parte si è caratterizzata per la maggiore leggerezza e immediatezza di ascolto di brani che, pur composti da autori quali J.S. Bach, A. Scarlatti e lo stesso Frescobaldi,

hanno trasmesso il carattere più gioioso, proprio della Resurrezione, a un pubblico attento e variegato con numerosi giovani e anche diversi bambini.

Particolarmente sentita ed apprezzata la "suite" fuori programma, che ha concluso il concerto, arrangiata dagli stessi esecutori,

tratta dall'opera rock Jesus Christ Super Star, più vicina ai nostri tempi, che ha raccolto entusiastici applausi tanto da essere richiesta come bis.

I musicisti sono riusciti con maestria a coinvolgere ed appassionare il pubblico attraverso un'interpretazione toccante,

preceduta da una breve guida all'ascolto che ha consentito di comprendere appieno il significato dei brani eseguiti e la particolarità degli strumenti utilizzati.

I presenti hanno infine applaudito, in segno di ringraziamento per l'opera svolta in favore della nostra comunità,

i nostri cari fra Francesco Monticchio e fra Corrado Mappa dei quali ricorreva l'anniversario dell'ordinazione sacerdotale e, di P. Corrado, anche il compleanno.

Il concerto è stata una testimonianza di fede espressa attraverso la musica nel corso dei secoli a sottolineare che,

anche di fronte ai cambiamenti di vita, stile, linguaggio, il messaggio della Resurrezione rimane il centro della nostra fede.

La Pasqua è il segno della Rinascita, della luce che risplende dopo le tenebre, del risveglio a nuova vita, del rinnovamento di noi stessi pur nella continuità dell’esistenza.


Francesca Di Santo