EFFETTO ALLUVIONE SULLE STRADE DEL MOZAMBICO

Che ne sarà della gente?

Vi mando una foto dello stato della strada che porta da Mopeia a Luabo dopo la piena dello Zambezi del febbraio 2007. Su queste strade noi ci muoviamo. Fatevi i conti: 70 Km. Di questa strada col trattore! Vi saluto a tutti con un abbraccio fraterno, fra Fortunato Simone.

Partiti da Brindisi aiuti per il Mozambico

E' partito mercoledì 7 marzo da Brindisi un volo umanitario in favore delle popolazioni della regione centro-settentrionale del Mozambico recentemente colpita da gravissime alluvioni. L'intervento è stato richiesto dalla direzione generale per la cooperazione allo sviluppo del Ministero degli Affari Esteri e il dipartimento della Protezione civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri: è stato chiesto l'intervento della Base di pronto intervento umanitario, gestita a Brindisi dal Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite (Pan), per organizzare un volo umanitario di beni di prima necessità per un valore di circa 150.000 euro. Il volo è giunto a Maputo e il carico è stato consegnato all'Ambasciata italiana. L'Istituto nazionale gestione calamità (Ingc), l'ente predisposto al coordinamento di tutti gli aiuti umanitari, in stretto collegamento con il personale dell'Unità tecnica della cooperazione provvederà al trasporto e distribuzione degli aiuti nelle città di Inhassoro e Vilanculos, a sud di Beira. Questo è il secondo volo per il Mozambico organizzato dalla base di pronto intervento umanitario per conto della cooperazione nell'ultima settimana.

(da <<Nuovo Quotidiano di Puglia>>, 8 marzo 2007)